Domenica in campo Palestrina-Matera

Manca davvero poco, la regular season sta per emettere i suoi verdetti ma domenica avrà una tappa fondamentale con lo scontro diretto tra Palestrina e Matera. Con il rinvio del match dei lucani con la Luiss, sono attualmente sei le lunghezze di vantaggio in classifica in favore dei prenestini. Dietro la capolista Caserta (48), Palestrina col nono successo di fila ha raggiunto quota 44 tallonata a stretto giro da Salerno e da Matera che come detto insegue con 38 punti e una gara in meno. All’andata prima di Natale la Bawer prevalse nel finale 76-66 e dunque con un blitz esterno potrebbe ancora sperare nel secondo posto facendo leva sugli scontri diretti. Viceversa i lucani si dovranno ormai accontentare della quarta piazza finendo nella parte di tabellone con lo spauracchio San Severo.
Allenatore di Matera è Agostino Origlio, in passato vice di Gramenzi a Teramo, Ferentino e Veroli, dove giocava proprio quello Iannilli che è stato il rinforzo sotto le plance di gennaio. Un’aggiunta fondamentale anche in virtù del successivo infortunio occorso all’ala De Leone che ha privato le rotazioni di un importante lungo. Da Merletto a Battaglia e Del Testa non mancheranno le bocche da fuoco che già nella sfida del PalaSassi seppero far male agli arancio verdi, mentre il top scorer resta l’argentino Cena: leader nel fatturato con una media di 14.3 e nei rimbalzi con 7.3.
Con i 94 punti rifilati a Napoli, il Palestrina è sempre più saldamente la squadra con il miglior attacco del girone: ora la media è stata aggiornata a 83.2, una certezza per lo spettacolo, e con Gianmarco Rossi che ha scalzato Rizzitiello dal ruolo di maggior realizzatore. Con i 25 di domenica scorsa ora la guardia 1990 viaggia alla media di 16.7, ma a colpire nel contesto è la gestione delle risorse esercitata da coach Ponticiello. Nei minutaggi non c’è un giocatore che si avvicini ai 30 minuti di utilizzo, con responsabilità ben distribuite nel ventaglio di rotazioni che col rientro di Beretta si assesterà a dieci, al contrario per Matera spicca l’utilizzo marcato di tre giocatori che sono le colonne portanti del quintetto di Origlio: Merletto, Del Testa e Cena. Capitan Ochoa e coach Ponticiello saranno anche gli ex della serata, abbiamo sentito quest’ultimo: “Per vincere il confronto casalingo con Matera, non possiamo prescindere dal ricordare due aspetti essenziali. Il primo è statistico, ovvero che la compagine lucana, insieme a Caserta, è tra le sole due squadre che, da ottobre, sono riuscite a batterci. Il secondo è conseguente e tecnico, avere piena consapevolezza delle difficoltà che comporta affrontare questo avversario. Dimostrando di sapere cosa e come fare per poter vincere
Arbitri dell’incontro saranno i sigg. Cristiano Giusto di Albignasego e Francesco Venturini di Lucca, palla a due alzata alle ore 18:00 al PalaIaia.