Gianmarco Rossi verso il match alla IUL

Con 326 punti è il miglior realizzatore degli arancio verdi, secondo (16.3) per media al solo Rizzitiello. 35% da tre con i suoi 157 tentativi, a Gianmarco si sa bisogna lasciare libertà di agire anche dentro lo schema collaudato di coach Ponticiello. Ed anche quest’anno ha tolto diverse castagne dal fuoco, aggiungendo però un contributo difensivo sopra la media, perché in questo Palestrina bisogna sudare sempre non solo in attacco.
Stamattina lo abbiamo ascoltato analizzando questa settimana post-Salerno e pre-IUL.
– Caserta e Salerno due gare identiche dal finale diverso o credi che ci sia stato qualche dettaglio in più a fare la differenza?
“Sono state due bellissime partite, un vero antipasto dei playoff. Innanzitutto volevamo risposte da noi stessi perché all’andata furono due sconfitte abbastanza pesanti, soprattutto con Caserta non ci fu quasi partita. Ora nonostante le continue defezioni fisiche che ci limitano negli allenamenti siamo andati lì da loro e abbiamo imposto la nostra partita. A Salerno però siamo stati più lucidi negli ultimi possessi sia offensivi che difensivi così siamo riusciti a vincere finalmente con una squadra che ci è sopra in classifica.”
– Nonostante vi alleniate con tanti sacrifici per assenze e acciacchi in campo date sempre il massimo, come vi preparate anche mentalmente per una sfida chiave come la IUL?
“Ormai quella delle assenze è una costante da inizio anno quindi siamo abituati. Nell’ultimo periodo però non riusciamo quasi mai a fare un 5vs5, speriamo che questa sfortuna ci abbandoni così da essere al meglio per il rush finale. Per quanto riguarda la partita con la IUL sappiamo che non sarà facile giocare su quel campo, hanno giocatori esperti di categoria superiore ma anche buoni giovani. Noi però dobbiamo fare bene le cose che prepariamo così da poter portare a casa altri due punti importanti.”