11 thoughts on “L'intervista a Giuseppe Cilia de Il Nuovo Corriere”

  1. il presidente Toti non sapeva neanche dove fosse Palestrina e in quale categoria giocava……hanno esordito con queste parole ” noi non diamo soldi a nesuno al masimo qualche pallone”…secondo te si può fare mai un accordo??????

  2. Non conoscevo la vicenda del tentativo di accordo con la Virtus Roma. E non capisco perchè la Virtus ha rifiutato la collaborazione con voi. Io sarei onorato per un accordo con la Pallacanestro Palestrina, considerata anche la bellissima storia della vostra Società e i giocatori prenestini che hanno giocato a Roma (mi vengono in mente Tomassi, Busca e Lulli). Al riguardo, contatterò la Virtus Roma e proporrò l’importanza di una collaborazione con voi. Inizialmente contatterò Matteo Boniciolli perchè, se ricordo bene, ha un profilo su Facebook.

  3. Ti ringrazio per le belle parole da te spese sul nostro vivaio che ogni anno che passa ci regala tante soddisfazioni. Due anni fà si è provato a fare un’accordo con la Virtus Roma, dove la nostra società convogliava gli elementi più “importanti” verso la Capitale mentre Palestrina chiedeva in cambio giocatori pronti per la A Dil. e che non avevano spazio in serie A. Inoltre un paio di volte l’anno si potevano organizzare amichevoli a Palestrina, a nostre spese, proprio con la Virtus Roma per farla conoscere anche in provincia ai tanti tifosi che non hanno la possibilità di andare al Palalottomatica. Non c’erano soldi in ballo era uno scambio alla pari…..non mi sembrava proprio un’accordo così svantaggioso per loro. Comunque noi andiamo avanti per la nostra strada e sempre disponibili a colloquiare con tutte le realte del territorio. Un saluto

  4. Io sono di Roma e tifo per la Virtus Roma, ma seguo con molta attenzione pure Palestrina (tra l’altro siamo nati nello stesso anno: 1962). Considerato anche che avete un vivaio straordinario, mi farebbe piacere un accordo tra Virtus Roma e Palestrina. Ma, finora, Toti ha preferito un accordo con una società neopromossa in serie D che non ha mai avuto un proprio vivaio (Lazio basket). In pratica, la Virtus Roma presterà i suoi Under 19 a una società che gioca in serie D! Noi della Virtus siamo autolesionisti.

  5. Venerdì alle ore 19.00 presso hotel meridienne incontro con i dirigenti e soci perché non vieni invece di scrivere e potrai fare tutte le domande che vuoi……… Noi ci saremo ………

  6. Forse non è argomento abbastanza divulgato, ma dagli atleti svincolati si ottengono ogni anno soldi dai parametri (9200 nell’esempio di Laudoni) ancor di più se in leghe superiori (Alessandri?). Regalati direi…
    Magari la nostra sprovveduta società ci legge e impara qualcosina…

  7. E’ ancora più grave perchè Palestrina ha regalato Laudoni senza ricevere niente in cambio. Quando si punta sui giovani occorre firmare contratti pluriennali.

Comments are closed.